SEGUIMI!

In quel tempo, Gesù passando, vide un uomo, seduto al banco delle imposte, chiamato Matteo, e gli disse: "Seguimi!". Ed egli si alzò e lo seguì.
Mentre Gesù sedeva a mensa in casa, sopraggiunsero molti pubblicani e peccatori e si misero a tavola con lui e con i discepoli.
Vedendo ciò, i farisei dicevano ai suoi discepoli:
"Perché il vostro maestro mangia insieme ai pubblicani e ai peccatori?".
Gesù li udì e disse: "Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati. Andate dunque e imparate che cosa significhi: Misericordia io voglio e non sacrificio. Infatti non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori".

La liturgia di Venerdì della XIII settimana del Tempo Ordinario (Anno pari), ci fa gustare il Vangelo dopo aver ascoltato le parole del profeta Amos che tra l’altro dice: "Ecco, verranno giorni, – dice il Signore Dio – in cui manderò la fame nel paese, non fame di pane, né sete di acqua, ma d’ascoltare la parola del Signore" (Am 8,11) e aver pregato con il salmo 118 "La tua parola, Signore, è verità e vita. "

 La fame dell’uomo è sostanzialmente fame d’amore, fame di parole che ce lo comunichino, fame della Parola che salva.Gesù, la Parola incarnata, guarda Mattteo seduto al banco delle imposte, un luogo dove si è costretti a dare anche ciò che non si ha, e gli rivolge un invito che lo fa alzare. "Seguimi!" La parola di cui si ha bisogno quando vivi il giudizio inclemente della società in cui ti trovi a vivere. la parola di qualcuno che non ha paura di sporcarsi con te, anzi ti cerca per diventare tuo amico ti rimette in piedi, ti restituisce la dignità perduta. Che bello trovare un amicizia disinteressata, che balsamo è sentirsi guardati, amati e chiamati a collaborare con chi ha parole di vita eterna! E’ Gesù poi che si siede, ma non sta dall’altra parte ad esigere imposte, come Matteo. Lui si siede, mischiandosi ai peccatori, mischiandosi a noi, quando andiamo alla messa, per donare ai commensali una parola di perdono che ti cambia la vita e un pane del cammino che non si consuma.

Annunci

Un pensiero su “SEGUIMI!

  1. Chi può essere questo amico disinteressato, l’unico che non ci tradirà mai..:) Senza Gesù non c’è vera vita e vero amore.
    Un abbraccio carissima.. e un saluto a te alla tua famiglia 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...