Il presepe di Giovanni:la speranza

 

Dopo una settimana a cercare di fare un presepe plausibile, con la grotta sotto Betlemme, le strade per raggiungerla, le statuine e le case al posto giusto e,  cosa fondamentale, il palazzo di Erode, in alto, a dominare come uno sparviero tutto il fermento di vita sottostante, ecco cosa ha disegnato Giovanni.

SPIEGAZIONE:Dal castello di Erode parte un servo, un uomo bionico che spara fiori sulla strada deserta, per far felice la gente.

Erode esce in carrozza a vedere quello che succede e diventa buono.

6 pensieri su “Il presepe di Giovanni:la speranza

  1. Ah, io il castello di erode non l’ho messo proprio, e il torrone delle Nurzia l’ho trovato… ciò non toglie che se vengo nella tua terra….. ^_^

  2. I bambini come sono semplici! Hanno il cuore puro.
    Ciao Antonietta, ieri sera credevo di trovarti
    Buona giornata!
    Dani

  3. @I tuoi sorrisi sono sempre graditi.Un abbraccio
    @paracchini Il castello di Erode è essenziale per Giovanni, che ascolta con interesse tutto ciò che riguarda Gesù, attraverso le fiabe sonore della Bibbia e i nostri racconti.E’ lui che mi ci ha fatto pensare, due anni fa, identificandolo tra le case poste sopra un’ altura.
    @danielafenice Anche a me sarebbe piaciuto venire, ma ero occupata a preparare la trasmissione alla radio.Spero di incontrarti presto.Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...