Ultimissime

Matteo 24,4-13
 «Guardate che nessuno vi inganni; molti verranno nel mio nome, dicendo: Io sono il Cristo, e trarranno molti in inganno.  Sentirete poi parlare di guerre e di rumori di guerre. Guardate di non allarmarvi; è necessario che tutto questo avvenga, ma non è ancora la fine.  Si solleverà popolo contro popolo e regno contro regno; vi saranno carestie e terremoti in vari luoghi;  ma tutto questo è solo l'inizio dei dolori.  Allora vi consegneranno ai supplizi e vi uccideranno, e sarete odiati da tutti i popoli a causa del mio nome.  Molti ne resteranno scandalizzati, ed essi si tradiranno e odieranno a vicenda. Sorgeranno molti falsi profeti e inganneranno molti;  per il dilagare dell'iniquità, l'amore di molti si raffredderà.  Ma chi persevererà sino alla fine, sarà salvato.

 

 

30 giugno
Santi Primi martiri della santa Chiesa di Roma

 

Se il Signore non fosse stato per noi,
quando eravamo assaliti,
allora ci avrebbero inghiottiti vivi,
quando divampò contro di noi la loro collera.

Allora le acque ci avrebbero travolti,
un torrente ci avrebbe sommersi;
allora ci avrebbero sommersi
acque impetuose.

Siamo stati liberati come un passero
dal laccio dei cacciatori.
Il nostro aiuto è nel nome del Signore:
egli ha fatto cielo e terra.

Ti lodiamo, ti benediciamo e ti ringraziamo Signore perchè continui a combattere per noi e con noi.
GRAZIE

7 pensieri su “Ultimissime

  1. Cara Daniela,vorrei sperare che tutti i tuoi piacevoli, delicati, intensi messaggi figurativi di auguri siano estesi anche a chi non è parte loggata della vostra famigliola… In tal senso assumerebbero un significato universale… di quella umanità e fraternità ideale di ogni essere umano, che diventa spiritualità.Nel qual caso, grazie di cuore: un contraccambio – comunque – altrettanto ideale con quella intensità e comunione spirituale. A te e alla vostra famigliola loggata (e a chiunque passa da queste oasi).Carlo, il girovagoa nome anche di chi, come me, resta navigator solingo

  2. Carissimo Carlo, spesso mi ricordi, anche se hai i toni molto più pacati, un Angelo che passava spesso su questi schermi.Credo che il paesaggio sia anche per te. Anche per chiunque passa di qua o di là.Noto che questa cosa dell'essere loggato o no ti crea un po' di disagio? Quasi? Un po'? Un pochino? È una libera scelta?ciao a tutti anche a quelli che non sono loggati o si sono sloggati

  3. Caro Riccardo, grazie della tua gradita attenzione.E' soltanto un annetto che "bazzico" su Internet dopo che il figlio, neolaureato ing. informatico, mi ha costretto a conoscere il pc facendomi sparire letteralmente la mia antica olivetti. Avevo sempre rifiutato i suoi pressanti inviti a entrare direttamente in questo mondo incredibile, che conoscevo solo per sommi capi, dall'esterno. Ora mi sta lasciando al mio destino perchè lui non ha mai tempo: il lavoro, lo sport, la ragazza, gli amici… Mi sto accorgendo ora dell'importanza di avere un riferimento preciso, una "casa" in cui poter accogliere tanta ottima e bella gente, simpatica, costruttiva, propositiva, ricca di  valori, di idee…Spero che dopo avermi fatto pagare il fio dei miei precedenti rifiuti, mi possa accontentare, dandomi l'opportunità di ricevere e visitare ospiti tanto graditi, che, come te, ora… "tengo d'occhio"…, aprendomi un blog (oltre a non sentirmi preparato, resto sempre un imbranato per poterlo farlo io).Per adesso spero nell'ospitalità vostra…Un cordiale saluto a te e a tutti i tuoi amici ed amiche.Carlo. 

  4. Carlo non loggato.Ciao , certo che sì , rassicurati, i messaggi intensi figurativi , di saluti sono per tutti coloro che si sentono parte di questa (famigliola) come tu definisci.Buona giornata!!!

  5. @carlo Straordinari questi figli che ci coinvolgono nelle loro diavolerie! Anche a me è successa la stessa cosa. Odiavo il computer , forse perchè non sapevo usarlo. Non conoscendone la funzione non ero motivata ad imparare. Per il mio compleanno mio figlio mi consegnò un foglietto con su scritto: "http://www???????.it."Visto che scrivi tanto , mi disse, ti regalo un quaderno che possono leggere tutti."Giovanni si mise a piangere perchè quello non era un regalo e io, che sono curiosa, mi misi in attesa di scoprire l'arcano.Mio figlio mi aiutò all'inizio, ma poi gli amici incontrati su questa strada che stiamo percorrendo insieme,  mi hanno insegnato tante cose attraverso canali privati come PVT, Skype, MSN,e-mail , telefonoecc. Le amicizie sono nate dal bisogno d'aiutoA me sembra un miracolo, specie da quando ho capito il senso di queste parole" Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città collocata sopra un monte,  né si accende una lucerna per metterla sotto il moggio, ma sopra il lucerniere perché faccia luce a tutti quelli che sono nella casa. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al vostro Padre che è nei cieli."(Mt 5,14-16)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...