Pace,amore,dolore,rabbia


Al funerale dello zio Raffaele, Giovanni ci è voluto venire per forza. Non aveva mai assistito ad un funerale.
Da quando era morto nonno Pierino si era andato convincendo che in Paradiso non si sta poi così male, perchè il nonno(mio padre), è andato a fare il capostazione delle nuvole e poi c'era andata anche zia Alessia, la madre del piccolo Lorenzo e di Martina e poi tanti altri che aveva conosciuto o di cui aveva sentito parlare.
"Quando sono grande tu sei morta" mi diceva." Vero, nonna?"
Io gli rispondevo che sì, sicuramente sarei morta, ma non avrei mai cessato di stargli vicino, di parlargli.
"Ma io non ti vedo nonna!", era il suo tormentone e io lo rassicuravo dicendogli che, anche se si cambia forma, non si cessa di essere quello che sei.
"Quando eri nella pancia della mamma tu non ci vedevi, ma noi ti sentivamo e sapevamo che eri lì e la tua mamma ti faceva ascoltare le musiche e tu ballavi e nuotavi felice nell'acqua che ti custodiva."
Aveva imparato prima di vedere a riconoscere la voce di chi gli voleva bene.
Cosa gli faceva pensare il contrario?

Così è venuto al funerale di zio Raffaele e ha passato il tempo a consolare la mamma che si stava consumando gli occhi a furia di piangere.
Ha ascoltato con molta attenzione le parole del sacerdote, commuovendosi molto, quelle riferite da San Giovanni.

(Gv 14,1-3)"Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molti posti. Se no, ve l'avrei detto. Io vado a prepararvi un posto; quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, ritornerò e vi prenderò con me, perché siate anche voi dove sono io."

E poi era andato a vedere da vicino quando il sacerdote dava l'incenso alla salma, l'incenso che i Magi avevano portato a Gesù.

E questi sono i disegni che ha fatto, una volta tornato a casa

 

 

5 pensieri su “Pace,amore,dolore,rabbia

  1. mi hai fatto venire i lacrimoni agli occhi…

  2. @MammaM Quante cose s'imparano, osservando i bambini!Approfittane per carpire il segreto racchiuso nel loro scrigno,prima che diventino troppo grandi.Ciao. Buon fine settimana.

  3. @laprimaparolaUn pensiero sentito di compartecipazione.—E grazie per la riflessione e per il commento: imparassimo a restare, almeno dentro, almeno un pochino, con l'innocenza dei piccoli!Forse proprio per questo che Qualcuno ci invita a diventare come bambini, se si vuol entrare nel Regno dei cieli: ma anche, credo,  a (ri)scoprire questa immensa verità mentre percorriamo quella strada che va lassù… Un cordiale saluto.Carlo.

  4. I bambini hanno l'anima trasparente !!!Belli i disegni, dai un bacio a Gio  da parte mia!!

  5. Voglio tornare bambina!;-) Antonietta cara, ci avvolgi ancora una volta col mistero della Vita e il dono dell'Amore, testimoniando che chi può cambiare il mondo C'E' e ciò ci fa sperare col sorriso, ci consola nell'attesa… Grazie a te e al tuo cucciolo d'uomo che diverrà un GRANDE…mammagiovanna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...