Liberaci dal male


(Gv 17,11-19)


In quel tempo, [Gesù, alzàti gli occhi al cielo, pregò dicendo:]

«Padre santo, custodiscili nel tuo nome, quello che mi hai dato, perché siano una sola cosa, come noi.

Quand’ero con loro, io li custodivo nel tuo nome, quello che mi hai dato, e li ho conservati, e nessuno di loro è andato perduto, tranne il figlio della perdizione, perché si compisse la Scrittura. Ma ora io vengo a te e dico questo mentre sono nel mondo, perché abbiano in se stessi la pienezza della mia gioia. Io ho dato loro la tua parola e il mondo li ha odiati, perché essi non sono del mondo, come io non sono del mondo.

Non prego che tu li tolga dal mondo, ma che tu li custodisca dal Maligno. Essi non sono del mondo, come io non sono del mondo. Consacrali nella verità. La tua parola è verità. Come tu hai mandato me nel mondo, anche io ho mandato loro nel mondo; per loro io consacro me stesso, perché siano anch’essi consacrati nella verità»

" Non chiedo che tu li tolga dal mondo, ma che li custodisca dal maligno"
Gesù prega perchè noi viviamo e testimoniamo la fede nel mondo senza isolarci dai nostri fratelli, senza cercare oasi di silenzio e di perfezione destinate ai buoni e ai bravi.
La parola di verità renderà liberi gli uomini di muoversi anche in mezzo ai serpenti.
La richiesta di Gesù diventa nostra, quando concludiamo la preghiera che ci ha insegnato, chiedendo al Padre di liberarci dal male.

3 pensieri su “Liberaci dal male

  1. Ciao Antonietta, oggi siamo andati con Giuditta e mia mamma alla Madonna di Oropa. Un'oasi di silenzio e pace.
    Malgrado la pioggia, è stato molto bello. È la seconda volta che vado, e il tempo era sempre uguale. Come se il tempo dopo un anno non fosse minimamente trascorso.

  2. E allora ci stava Vincenzo che diceva che era nato da uno sbaglio.

    Allora Giuditta gli raccontò di quando era nato. Che suo papà era andato da Padre Pio e si era confessato da lui. Allora Padre Pio quando seppe che aveva solo una figlia, gli disse che Dio ha detto "crescete e moltiplicatevi"….

    Quindi quando andò a casa, dopo qualche mese sua moglie partorì due gemelli: una bambina e un bambino. La figlia precedente aveva già ventisei anni.

  3. Il Signore con la Sua mano ci afferra ad uno ad uno: preghiamo Maria che ci aiuti a rimanere con Lui a non cadere nella tentazione di andarcene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...