COME

Gv 15,9

foto di Antonietta Milella.

“COME il Padre ha amato me, anche io ho amato voi….Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri COME io ho amato voi.”
Oggi Gesù ci dice la ricetta della gioia, la ricetta della felicità. Amare COME Dio ama.
Allora non c’è speranza, mi sono detta.
Niente sembra così difficile: amare alla maniera di Dio.
E’ il COME che ci fa spavento.
Anche nel Padre nostro, insegnatoci da Gesù, c’è un altro COME che non vorremmo mai pronunciare:” Rimetti a noi i nostri debiti, COME noi li rimettiamo ai nostri debitori”.
Non è possibile che Dio ci chieda cose impossibili.
Lui sa di che pasta siamo fatti, come può pretendere una cosa del genere?
“Dacci oggi il nostro pane quotidiano “ è la richiesta che precede la remissione dei debiti.
Forse il pane da chiedere è quello del perdono, quel pane che ci permette di amare i nostri nemici, quelli che non sono come li vorremmo, che ci ostacolano, ci rifiutano, ci uccidono .
“ Non di solo pane vive l’uomo, sta scritto, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio”
Gesù è la parola che salva, è il dono straordinario del Padre che attraverso il Figlio ci vuole comunicare l’Amore fatto persona, lo Spirito Santo effuso su tutta la chiesa.
Innestati a Gesù niente sarà impossibile ai suoi amici.
Veni Sancte Spiritus, veni per Mariam.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...